Quale funzione del cloud storage non puoi non avere? Ecco le 8 funzioni che un cloud storage deve of

Documenti, foto, video, presentazioni, e quant’altro fanno parte della vita digitale di ciascuno di noi e sono archiviati nei nostri PC e dispositivi mobili. I servizi di cloud storage sono i nostri strumenti piùaffidabili e ogni servizio presenta delle funzioni diverse. I servizi di cloud storage non sono tutti uguali.

Spesso capita che ci troviamo a leggere delle recensioni online per trovare il miglior sistema di cloud storage che protegga i nostri file sul web, ma siamo confusi dalla quantità di fornitori e funzioni disponibili. Ecco perchè la scelta di un sistema di cloud storage dovrebbe essere filtrata da 8 elementi di cui non possiamo fare a meno. Quali sono? SI tratta della la sincronizzazione? La sicurezza? Lo spazio online? Un aiuto in proposito vorrei fornirlo con questo articolo, vista la confusione che facilmente viene creata, al fine di capire quali sono le immense potenzialità del cloud storage.

Spazio. Il cloud storage ovviamente propone elevati spazi di archiviazione online, ma in considerazione del fatto che ognuno di noi ha esigenze di spazio diverse che vanno da 2GB fino a 5TB, la scelta di quanto spazio abbiamo bisogno è un elemento molto personale. Io posso consigliare di iniziare con il minimo per non sprecare spazio e poi via via aumentare in caso di aumento del numero di file, foto, documenti, video che vogliamo proteggere online.

Costi. La nota dolente del cloud storage riguarda i costi. Alcuni servizi offrono spazio gratuito fino a 15GB e questo permette di decidere facilmente il tipo di fornitore che vogliamo usare senza fare una ricerca più approfondita. Tuttavia, quando un servizio è gratuito, spesso capita che si rinunciano – senza saperlo – ad altri fattori, per esempio la sicurezza, la privacy e, non ultimo, compatibilità con altri dispositivi. Quindi il mio consiglio è di non pensare troppo ai costi anche perchè il cloud storage costa pochissimo, possiamo avere facilmente 75 GB di spazio per appena 1,86 Euro al mese, una spesa sostenibilissima per la maggior parte degli utenti, senza per questo rinunciare alla privacy e alla sicurezza dei file.

Sincronizzazione file. Le pennette USB e l’hard disk, tutti i metodi tradizionali di archiviazione dei file che non siano online, non permettono la sincronizzazione dei file tra dispositivi diversi. Se per esempio hai un file sul tuo PC e ti serve sul tuo laptop, con la pennetta Usb devi connetterti al portatile e trasferire il file, mentre con il cloud storage è sufficiente entrare nel tuo account dal laptop per effettuare la sincronizzazione automatica. Per questo motivo, la sincronizzazione è sicuramente un elemento da tenere in considerazione nella scelta di un servizio di cloud storage.

Compatibilità. Noi usiamo quotidianamente dispositivi mobili, laptop, PC e tablet con sistemi operativi iOS, Android, Windows o Blackberry. Per questo motivo un cloud storage, se vuole essere definito di buona qualità, deve essere compatibile con tutti i sistemi operativi sul mercato in maniera gratuita.

Sicurezza. Un’altra nota dolente del cloud storage è la sicurezza dei file. Mentre con la pennetta USB siamo sicuri che ai file accediamo soltanto noi e nessun altro, con il cloud storage dobbiamo fidarci di quello che ogni servizio ci promette: criptazione a 256 bit, certificati SSL. Ma che cosa significa? Un sistema di cloud storage sicuro è quello che propone una criptazione sia a livello di trasferimento dei file sia a livello di archiviazione. Il consiglio è quello di controllare se questo avviene e diffidate di qualsiasi servizio che non offre criptazione a 256 bit. Inoltre, se i server sono situati in Europa, ancora meglio perchè i server sono protetti dalle leggi di privacy europee, che sono totalmente diverse e molto più protettive della privacy di quelle americane.

Supporto. Il supporto dovrebbe essere anche un elemento di scelta. Se il backup online si blocca, se non posso accedere ad un file, se il mio smartphone non mi fa scaricare la mia foto, a chi ci rivolgiamo? Il supporto tecnico via email e telefonico è fondamentale.

Facilità di uso. Gli utenti sono tutti diversi a livello di familiarità con la tecnologia e questo non può essere un elemento di esclusione. Il sistema di cloud storage dovrebbe essere molto semplice da usare, a prova di nonno. Anche una persona di 75 anni dovrebbe essere in grado di archiviare i file.

Backup automatico. Oltre a tutte queste funzioni di base a cui non si può rinunciare, ci sono anche dei “lussi” che vengono offerti a costo zero a coloro che non hanno il tempo o la voglia di mettere uno per uno i file all’interno del cloud storage. Si tratta del backup automatico, che non tutti i fornitori offrono quindi la ricerca del fornitore adatto non può finire fino a quando non si trova quello che offre il backup automatico. Cosa c’è di meglio di un software che prende i tuoi file dal PC e li trasferisce nel tuo account di cloud storage senza farti muovere un dito?

La ricerca di un cloud storage è sempre uno sforzo costante per coloro che sono alle prime armi, per questo motivo questa lista vuole essere un punto di riferimento sicuro, un approdo dove si possa comprendere quali sono e come sfruttare al massimo le immense potenzialità del cloud storage.

Post rilevanti
Post recenti