Free website hits
 

4 equivoci sul cloud storage che forse non conoscevi


Ecquivoci cloud storage

Avere l'opportunità di accedere ai tuoi file da qualunque posto in qualsiasi momento tramite una connessione Internet è forse il beneficio maggiore che il cloud storage puo' offrire.

Il cloud storage costa anche di meno dei tradizionali dispositivi per l'archiviazione dei file e rappresenta un luogo sicuro e protetto da virus, danneggiamenti e perdite del laptop, smartphone e tablet.

In questo articolo illustriamo i 4 equivoci sul cloud storage che forse non conoscevi, se sei nuovo all'argomento.

1- Non hai bisogno del cloud storage illimitato

Ricerche e dati alla mano mostrano che pochissimi utenti approfittano delle offerte del cloud storage illimitato. Una ricerca di Microsoft OneDrive rivela che 98,94% dei suoi utenti usa fino ad un massimo di 7 GB e soltanto 1% degli utenti arriva a superare quella soglia. Quello che convince gli utenti ad usare un particolare cloud storage piuttosto che un altro non è l'offerta dello spazio online illimitato ma l'opportunità di usare spazio online limitato e gratuito.

2- Aruba Cloud Storage è il servizio più economico

Il risparmio dei costi tra il cloud ed i metodi tradizionali ( CD ROM, USB, dispositivi mobili) non si discute. Ma tra tutti i cloud storage, Aruba Cloud Storage è quello più economico che offre un piano iniziale di 10 GB a 1,50 Euro al mese, che significa 0,15 centesimi per GB.

Il prezzo diminuisce a 0,13 centesimi per GB se scegli il piano più grande di 50 GB a 6,99 Euro al mese e cosi via a diminuire sempre di più optando per piani con spazio online maggiore.

3- Cloud Storage per gli utenti Linux

Forse non lo sapevi ma la maggiorparte dei cloud storage offre spazio online compatibile con Windows e Apple. Tuttavia ci sono sul mercato anche servizi per gli utenti Linux, di solito snobbati dalle grandi aziende. Esempi di servizi che offrono cloud per Linux sono JustCloud, MyPCBackup, Dropbox.

4- La maggior parte degli utenti non usa il cloud storage

Il 79% degli utenti, rivela una ricerca di Google, non usa ancora il cloud storage perchè non sa cosa sia oppure non vede i vantaggi. Invece, tra coloro che lo usano, il 99% lo fa per archiviare documenti nella nuvola ed il 58% per archiviare fotografie che di solito vengono dimenticate nel PC e nello smartphone.

Ma l'uso del cloud storage continua a salire in maniera stabile.

Il numero dei servizi di cloud storage aumenta oggni anno e diventa difficile scegliere quello che più fa per te. Noi di Cloud Storage News abbiamo fatto tutte le ricerche ed i test per facilitare la tua scelta, dai uno sguardo alla nostra tabella di comparazione e prova quel piano adatto ai tuoi bisogni.

Post rilevanti