Free website hits
 

Google Drive vs MegaCloud

Negli ultimi anni abbiamo assistito all’enorme sviluppo del settore del cloud storage, specialmente dopo la diffusione capillare degli smartphone e la necessità di condividere lo stesso file su diversi dispostivi per esigenze lavorative o personali.

Il mercato si è così riempito di proposte più o meno convenienti e più o meno famose, e tutti desiderano conquistare la fetta di mercato più consistente per ottenere una posizione dominante e tutti i vantaggi che ne conseguono.

Oggi esamineremo due dei servizi di cloud più famosi, Google Drive e Mega Cloud.

Il primo è estremamente conosciuto, dato che è il cloud ufficiale di Google, presente su milioni di smartphone e che conta 220 milioni di utenti attivi al mese.

Mega Cloud invece nasce dalle ceneri di Megaupload, uno dei primi siti ad offrire questo tipo di servizio e che era stato chiuso alcuni anni fa per le enormi violazioni di copyright causate dai file che ospitava. Il fondatore del sito (Kim Schmitz, conosciuto come Kim DotCom) venne anche arrestato per queste violazioni, ma adesso è di nuovo libero e ha deciso di presentare il suo nuovo progetto, che è stato accolto con enorme favore dai vecchi utenti di Megaupload.

Ma quale di questi due servizi di cloud storage è il migliore?

Primo confronto: Semplicità

Entrambi i servizi di cloud storage sono intuitivi e non è necessario perdere del tempo per imparare il loro funzionamento. L’interfaccia di Drive e di Mega è intuitiva, anche se entrambe possono essere migliorare, specialmente sotto l’aspetto delle icone. È possibile creare cartelle e sottocartelle per ordinare meglio i file.

Drive ha dalla sua l’integrazione con gli altri prodotti Google e le estensioni per browser, che lo rendono molto comodo.

Mega invece è ancora più intuitivo di Drive, con una pratica interfaccia Drag & Drop.

Vincitore: La sincronizzazione con gli altri dispositivi fa pendere la bilancia dalla parte di Drive.

Secondo confronto: Affidabilità

Google non protegge molto i dati dei suoi utenti, ma Drive è sempre stato molto solido, e la perdita dei file è sempre minima e spesso imputabile a qualche errore dell’utente.

Mega invece ha un bruttissimo precedente, ovvero Megaupload. Tutti gli utenti (anche quelli premium e che caricavano solo file personali) hanno perso tutto quando la piattaforma è stata sequestrata. Adesso questo problema sembra non esserci, ma è veramente un brutto biglietto da visita per un servizio di cloud storage. Vale la pena rischiare di perdere tutti i dati senza aver fatto nulla di male?

Vincitore: Google Drive

Terzo Confronto: Velocità

Drive non è molto veloce, e spesso qualche file (specialmente se si caricano parecchi file contemporaneamente) viene perso per strada, indipendentemente dalla velocità di banda. Il problema non si nota quando si carica un solo file, ma diventa rilevante quando si devono caricare per esempio una serie di immagini.

Mega offre moltissima banda e caricamenti molti più veloci, anche nella versione base gratuita.

Vincitore: Mega

Quarto Confronto: Caratteristiche Generali

L’insieme delle caratteristiche generali di questi servizi di Cloud Storage ci aiutano ad avere un quadro generale preciso di quello che offrono. Ecco il riepilogo completo dei pro e dei contro di questi servizi.

Google Drive: Pro e contro

PRO

  • Google Drive offre di base 15GB di spazio. Le foto caricate con Google Foto e i Documenti non sono contemplati nello spazio di cloud.

  • È possibile personalizzare l’accesso ai vari file, impostando limiti ben precisi per ogni utente.

  • L’integrazione con gli altri servizi Google lo rende estremamente utile per chi ha un account Gmail.

  • Solo 1.99$ al mese per 100GB.

  • Estensioni per browser estremamente comode.

  • È possibile lavorarci da ogni dispositivo.

CONTRO

  • Non esiste una versione Linux, e anche quella OS non è delle migliori.

  • Il caricamento è molto lento rispetto agli altri servizi cloud storage.

  • La privacy dei dati è a rischio.

  • La versione Desktop spesso collassa o presenta problemi.

Mega Cloud

PRO

  • 50GB gratis come base.

  • Tutti i file sono criptati, la sicurezza è al massimo.

  • Estremamente facile da usare, molto più intuitivo di Google Drive.

  • Multi piattaforma, non da problemi sua su Mac, Linux e Windows.

  • Open Source, in continuo miglioramento.

  • Veloce.

CONTRO

  • Al momento non è possibile recuperare l’account se si perde la password.

  • Un pericoloso precedente è Megaupload. Potreste perdere tutti i dati in un secondo

Conclusione

Entrambi sono ottimi servizi di cloud storage, e offrono ottimi servizi sia gratuitamente che pagando un piccolo prezzo. Google Drive è più affidabile, ma è più lento e lavora bene solo su Windows.

Mega è più veloce, leggermente più facile da usare e offre come base ben 50BG, ma ha il costante pericolo di venire oscurato. Per ora è solo un’ipotesi, ma è una bella spada di Damocle che tutti i competitor useranno per screditare la creatura di Kim DotCom.

Se volete caricare solamente file non importanti allora andate su Mega Cloud, mentre se dovete lavorare con file sensibili allora la soluzione migliore è Google Drive, non correrete mai il rischio di vedere oscurato il servizio di cloud storage.

Post rilevanti
Post recenti